Neurologia Osp. Rovigo

Attività scientifiche

Attività scientifiche svolte nella struttura.

Responsabile

Dott. Roberto L'Erario
Dott. Roberto L'Erario

Telefono

Reparto: 0425 393501 - 393502
Segreteria ambulatorio: 0425 393231 - 394023

Fax:

0425 394235

Orari

Le attività ambulatoriali viengono svolte prevalentemente al mattino (ambulatorio di neurologia generale divisionale, neurofisiologia clinica, EEG) dalle 8.30 ALLE 12.30 e in orario pomeridiano dalle 14.00 alle 17.00 presso l’area sita nel Blocco A - 1° Piano (Area Ex Radiologia)
Visite ambulatoriali divisionali (dalle 8.30 alle 13.00)

Indirizzo

Ospedale S. Maria della Misericordia
Viale Tre Martiri, 140
45100 Rovigo


Reparto: Corpo D - 2° Piano
Ambulatori:
Blocco A - 1° Piano (Area Ex Radiologia)

Ospedale San Luca
Viale Prof. U. Grisetti, 265
45027 Trecenta (RO)


Piano 3°
Presso DH Onco-Ematologia

Staff

Equipe Medica: Dott. Mauro Chinaglia, Dott.ssa Daniela Fulitano, Dott.ssa Chiara Perin, Dott.ssa Roberta Ravenni, Dott.ssa Monia Russo, Dott.ssa Monica Zamagni
Medici ambulatoriali convenzionati: Dott. Marco Ferrari
Responsabile Infermieristico di Dipartimento: Alberto Vettorello
Coordinatrice Reparto Neurologia/Neurochirurgia: Manuela Migliorini
Coordinatrice Stroke Unit: Monica Tarozzo

Il dipartimento di Neurologia svolge prestazioni di elevata professionalità, ponendo come centro di interesse il paziente; promuove la prevenzione, ottimizza le procedure diagnostiche e le cure delle più svariate patologie neurologiche mirando all’eccellenza.  Eroga prestazioni urgenti legate a disturbi neurologici, ed in particolare garantisce cura e assistenza intensiva dell’ictus, si attiva per la riabilitazione precoce. Garantisce l’erogazione e il rispetto dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) e utilizza le risorse disponibili ottemperando alle evidenze scientifiche con l’obiettivo di raggiungere la migliore efficacia ed efficienza. Promuove l’integrazione tra ospedale e territorio; coopera con le strutture dipartimentali e ricerca l’appropriatezza delle prescrizioni.
Si adopera per mantenere elevata la produttività di Visite, Esami di Neurofisiologia clinica (EMG-EEG-PE) e Neurosonologia (Ecodoppler Transcranial doppler)  ambulatoriali.
Implementa lo sviluppo della diagnostica ultraspecialistica con istituzione di ambulatori dedicati di 2° livello:

  • Disturbi del Movimento e Parkinson
  • Sclerosi Multipla e Malattie Demielinizzanti
  • Patologia del sistema nervoso Periferico e SLA
  • Epilessie
  • Malattie cerebrovascolari

La neurologia di Rovigo è centro di riferimento (Hub) per la provincia per il trattamento dell'Ictus.
Il reparto è composto da 7 letti di terapia semi-intensiva denominata Stroke Unit (inaugurata nel 2009) che cura i pazienti affetti da patologia cerebro-vascolare acuta attraverso le terapie mediche e interventistiche più moderne, dispone di 12 letti di degenza ordinaria, 1 letto di Day Hospital e 4 letti di Neuroriabilitazione destinati a patologie neurologiche acute e croniche.
La patologia prevalente è quella Cerebrovascolare, la cui gestione clinica è affiancata dalla diagnostica strumentale eseguita in reparto (eco-color-doppler TSA e doppler transcranico) e dalla diagnostica per immagini della Neuro-Radiologia. Molta attenzione è rivolta alla diagnosi e cura delle Malattie Neuromuscolari, in particolare Sclerosi Laterale Amiotrofica, Neuropatie, Miastenia Gravis, Miopatie, delle Malattie Disimmuni e Demielinizzanti  del sistema nervoso centrale (SM) e periferico(CIDP) ed Epilessie dell’adulto.
Vengono praticate terapie avanzate: Fibrinolisi endovenosa con rTPA, IgG-IV ad alte dosi, plasmaferesi, immunomodulatori. Poiché la diagnosi può essere talora difficile, accanto a particolari esami di laboratorio, sono state approntate tecniche diagnostiche specifiche quali Tests Elettrodiagnostici, Laboratorio per lo Studio del Sistema Nervoso Autonomico, Doppler transcranico + bubble test per PFO, Studio dell’EEG, anche in privazione ipnica, e Polisonnografia + Video EEG; Analisi del Liquido Cerebrospinale e Biopsie di Nervo e Muscolo oltre che di altri tessuti (cute, grasso periombelicale).
Risulta inoltre costante la collaborazione con le associazioni di volontariato: AISM, AISLA, Associazione Parkinson Rovigo, LICE Triveneta.

Descrizione, Mission e Obiettivi

OBIETTIVI DIPARTIMENTO NEUROSCIENZE

NEUROLOGIA
Svolgere le attività di competenza della struttura in modo coerente con le norme, con l’Atto aziendale, con le specifiche indicazioni aziendali e con le specifiche competenze professionali.
Missione di dipartimento :

  • Erogare prestazioni di Neurologia, Neurochirurgia,  Neuroradiologia
  • Attività diagnostica ambulatoriale neurofisiologica e neuropatologia
  • Assistenza intensiva per pazienti critici per patologia cerebrovascolare acuta (stroke)
  • Attivazione della riabilitazione precoce
  • Diagnostica ambulatoriale neuroradiologica
  • Sviluppare l’attività interventistica neuroradiologica

1. La missione

L’Azienda ULSS 18 è uno dei soggetti che concorrono al funzionamento del Sistema-Socio-Sanitario Regionale del Veneto e la sua missione è di tutelare la salute della popolazione servita, attraverso la realizzazione delle attività di promozione della salute, prevenzione, diagnosi, cura, riabilitazione e palliazione previste dai Livelli di Assistenza stabiliti dalla normativa nazionale e regionale:

  • Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro;
  • Assistenza distrettuale;
  • Assistenza ospedaliera.

Coerentemente con la normativa nazionale e regionale, l’Azienda ULSS 18 è anche impegnata nella realizzazione delle attività di assistenza sociale delegate dai Comuni.
L’Azienda ULSS 18 assicura la propria missione grazie all’erogazione diretta di prestazioni da parte delle proprie strutture e attraverso l’erogazione di prestazioni da parte di professionisti convenzionati e di strutture accreditate.
L’Azienda ULSS 18 intende perseguire la propria missione in modo da assicurare la più ampia integrazione dei processi assistenziali e organizzativi, ponendo attenzione alla centralità del cittadino, ai suoi bisogni e aspettative e all’equità di accesso.
L’azione complessiva dell’Azienda dovrà essere orientata a sostenere e a sviluppare nella comunità la promozione della salute, mediante l’azione intersettoriale delle diverse componenti della società civile e sociale, la partecipazione e il coinvolgimento delle persone e delle comunità.
L’Azienda ULSS 18 intende superare il vecchio modello di gestione di tipo burocratico-amministrativo, proprio della Pubblica Amministrazione, e sviluppare un modello gestionale fondato su criteri di reale efficacia, efficienza ed economicità, da raggiungere nel quadro del tradizionale rispetto della legittimità, della garanza della imparzialità e dell’obbligo di risultato derivato dall’utilizzo trasparente delle risorse pubbliche.
Questo nuovo modello richiede, in modo particolare, che le attività dell’area professionale, tecnica e amministrativa siano organizzate in funzione del prodotto finale che, nel caso specifico, è la promozione e la tutela della salute attraverso lo svolgimento di attività sanitarie, socio-sanitarie e sociali. Per questo, le tradizionali attività dell’area professionale, tecnica e amministrativa (per esempio, ragioneria, provveditorato, amministrazione del personale, ufficio tecnico, informatica, ecc.) devono valorizzare la loro funzione di supporto rispetto alla missione aziendale. Alle strutture di quest’area è richiesta non solo l’adozione di atti legittimi per il perseguimento dell’interesse pubblico, ma anche la conoscenza e lo sviluppo di tutte le possibili azioni che consentano alla Direzione aziendale di adottare le decisioni più opportune per conseguire gli obiettivi aziendali.

2. I valori

I valori principali cui si ispira l’Azienda ULSS 18 sono i seguenti:

  • La libertà del cittadino nella scelta del servizio, della cura efficace, del professionista;
  • La tutela della vita umana nelle sue diverse fasi;
  • La responsabilità verso la comunità da servire e la responsabilità gestionale e clinica (rendere conto);
  • La lealtà di tutti i membri dell’organizzazione verso la missione, la visione, i valori, i principi organizzativi e gli obiettivi  aziendali;
  • La collaborazione tra i diversi professionisti per fornire il miglior servizio al cittadino;
  • La coerenza tra principi enunciati e i comportamenti professionali;
  • Il servizio, come capacità dell’organizzazione di orientare i processi operativi intorno alle esigenze del cittadino;
  • La crescita personale dei dipendenti e dei collaboratori esterni attraverso la formazione continua;
  • Il sostegno e lo sviluppo della comunità, affinché cresca la capacità individuale e comunitaria di partecipazione ai processi di promozione e tutela della salute;
  • Il miglioramento continuo, come condizione fondamentale per mantenere l’Azienda al passo con l’evoluzione rapida delle conoscenze, delle tecnologie, della integrazione dei sistemi sanitari in Europa, della continua variazione delle aspettative dei cittadini;
  • La professionalità di tutti gli operatori per rispondere con appropriatezza, efficacia e  competenza in ogni situazione e circostanza;
  • La legittimità e la legalità come corrispondenza dell’azione della pubblica amministrazione e di tutti i dipendenti alle norme vigenti;
  • L’imparzialità nelle scelte e nelle decisioni come certezza di pari opportunità per ogni cittadino o dipendente;
  • La buona amministrazione nell’ottenere i migliori risultati per il cittadino con le risorse attribuite dalla comunità all’Azienda ULSS 18 ;
  • La trasparenza sia nell’attività amministrativa, informando correttamente e completamente i diversi soggetti pubblici e privati e sia nell’attività clinica, informando sempre il cittadino degli effetti delle cure e dell’assistenza.

3. Principi organizzativi

L’Azienda ULSS 18 si ispira al principio della separazione tra le funzioni di direzione (indirizzo, pianificazione, coordinamento e controllo) e le funzioni di gestione operativa.
L’Azienda ULSS 18 basa la propria attività sull’analisi di bisogni sanitari, socio-sanitari e sociali dei cittadini e della comunità, con il supporto delle informazioni epidemiologiche, e sulla valutazione della domanda di prestazioni.
L’Azienda ULSS 18 persegue l’integrazione a tutti i livelli: tra le diverse discipline e professionalità, tra il personale dipendente e i professionisti convenzionati, tra le attività sanitarie, socio-sanitarie e sociali, tra le strutture sanitarie pubbliche e con quelle accreditate, tra le attività assistenziali e quelle tecnico-amministrative.
L’Azienda ULSS 18 si adopera per superare la logica frammentata dell’erogazione della singola prestazione assistenziale e dell’esecuzione del singolo adempimento amministrativo, promuovendo lo sviluppo di percorsi assistenziali e processi tecnico-amministrativi che integrano attività con obiettivi comuni, anche se svolte da persone e strutture diverse, in tempi e luoghi differenti. La continuità dei processi assistenziali e la presa in carico dei pazienti rappresentano obiettivi che devono essere perseguiti da tutti. 
L’Azienda ULSS 18 persegue l’efficacia dei servizi, con attenzione ai risultati (esiti assistenziali e risultati gestionali) riferiti all’appropriatezza (fare le cose giuste), alla qualità assistenziale e tecnico-amministrativa (far bene le cose), al gradimento del paziente (rendere accettabile) e alla legittimità (fare il dovuto).
L’Azienda ULSS 18 promuove lo sviluppo di percorsi assistenziali basati sul coinvolgimento attivo dei pazienti, condividendone la progettazione, prevedendo una adeguata l’informazione sulle prestazioni e sugli esiti/complicanze attesi e raccogliendo il conseguente consenso.
L’Azienda ULSS 18 adotta nella pratica assistenziale prestazioni, procedure, attività e processi basati su prove di efficacia (Evidence Based Health Care - EBHC), nonché sistemi di valutazione costi-efficacia e costi-efficienza. Anche nelle attività tecnico-amministrative, l’Azienda ULSS 18 svolge prestazioni, procedure, attività e processi basati sulle migliori pratiche nazionali e internazionali.
L’Azienda ULSS 18 incentra la gestione delle tecnologie assistenziali e strumentali sui principi della valutazione delle tecnologie (Health Technology Assessment – HTA), cioè sulla complessiva e sistematica valutazione delle conseguenze assistenziali, economiche, organizzative, sociali ed etiche provocate in modo diretto e indiretto, nel breve e nel lungo periodo, dalle tecnologie sanitarie esistenti e da quelle di nuova introduzione.

Attività

L’attività ambulatoriale viene svolta prevalentemente al mattino (ambulatorio di neurologia generale divisionale, neurofisiologia clinica, EEG) o in orario pomeridiano negli ambulatori dedicati presso l’area sita nel Blocco A - 1° Piano (Area Ex Radiologia)
Vengono erogate visite ambulatoriali divisionali:

  • Ambulatorio per Disturbi del Movimento e Malattie Neuromuscolari;
  • Ambulatorio di Tossina Botulinica per il trattamento di svariate patologie (blefarospasmo, emispasmo facciale, discinesie post-paralitiche, spasticità dell’adulto e del bambino, disordini della deglutizione, della fonazione, le iperidrosi focali e le ipersalivazioni nelle malattie degenerative dell’adulto e dell’età pediatrica).

Visite ambulatoriali dedicate di 2° livello:

  • Neuroimmunologia e Centro Sclerosi  Multipla;
  • Epilessia e Disturbi del Sonno;
  • Disturbi Vascolari;
  • Esami Neurofisiologici (Elettromiografia, Elettroneurografia, EMG quantitativo, Elettromiografia di Singola Fibra, Riflessologia, Studio Sistema Nervoso Autonomico, Potenziali Evocati Visivi, Uditivi, del Tronco cerebrale (BAEPs);
  • Somatosensoriali dagli Arti Superiori ed Inferiori, Stimolazione Cerebrale Magnetica Transcranica;
  • EEG standard adulto con prove di attivazione;
  • EEG neonatale e pediatrico;
  • Polisonnografia in privazione ipnica;
  • VideoEEG prolungato;
  • Test di sonnolenza diurna (MSLT).
  • Esami  neurosonologici (Ecodoppler Tronchi sovraortici, TCD doppler, TCD per PFO)

Ricerca e Sviluppo

E’ in corso da diversi anni una collaborazione continuativa con il CNR – Centro per lo studio delle Biuomembrane dell’Università di Padova con il quale sono in corso studi e progetti di ricerca per l’utilizzo e l’applicazione clinica delle tossine botuliniche non convenzionali.
Soci di alcune fra le più prestigiose società scientifiche nazionali ( SIN, SINC, SIMFER) ed internazionali (AAN, AAEM, Movement Disorders Society).
E’ stata recentemente istituita una collaborazione con l’Università di Ferrara per quanto riguarda la Neuroogenetica.

Modalità di accesso

Tramite prenotazione CUP (800 061644)

Lista Dirigenti/Titolari di P.O.

Barbieri Francesca /curricula/personale/CURRICULUM_VITAE_DIRIGENTI_Barbieri_Francesca.pdf [pdf ~43kb] Curriculum Vitæ
Chinaglia Mauro /curricula/Curriculum_Chinaglia.pdf [pdf ~34kb] Curriculum Vitæ
Daniele Luca /curricula/CURRICULUM_VITAE_DIRIGENTDANIELELUCA.pdf [pdf ~54kb] Curriculum Vitæ
Fulitano Daniela /curricula/Curriculum_fulitano.pdf [pdf ~53kb] Curriculum Vitæ
Gentile Mauro /curricula/CURRICULUM_VITAE_DIRIGENTI_-_Mauro_Gentile.pdf [pdf ~39kb] Curriculum Vitæ
L'Erario Roberto /curricula/Curriculum_vitae_L_ERARIO_ROBERTO.pdf [pdf ~40kb] Curriculum Vitæ
Lucchetta Marta /curricula/CURRICULUM_VITAE_DIRIGENTILUCCHETT.pdf [pdf ~65kb] Curriculum Vitæ
Perin Chiara /curricula/curriculum_CHIARA_PERIN.pdf [pdf ~40kb] Curriculum Vitæ
Ravenni Roberta /curricula/CURRICULUM_VITAE_RAVENNI_ROBERTA.pdf [pdf ~24kb] Curriculum Vitæ
Russo Monia /curricula/CV_RUSSO_MONIA.pdf [pdf ~40kb] Curriculum Vitæ
Zamagni Monica /curricula/Copia_di_CURRICULUM_ZAMAGNI.pdf [pdf ~36kb] Curriculum Vitæ

Responsabile del contenuto: Dott. Roberto L'Erario

Ultimo aggiornamento: 14/01/2016

La tua ULSS cambia nome!

Dal 1 gennaio 2017,
in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, le due aziende Ulss 18 di Rovigo e 19 di Adria si uniscono nella nuova Azienda Ulss 5 Polesana
il sito web a cui fare riferimento è
www.aulss5.veneto.it