27 Agosto 2007
Categoria: Focus

Consegnato il cantiere per l'Ospedale di Rovigo

Aperto oggi il cantiere dell’Ospedale di Rovigo

Un intervento che costerà 30 milioni di euro per trasformare i servizi e le strutture del presidio provinciale

 

30 Milioni di euro e due anni di lavoro per cambiare l’aspetto e i servizi dell’Ospedale di Rovigo.

Oggi la direzione strategica dell’Azienda Ulss 18 di Rovigo ha  aperto il cantiere che cambierà volto alla sanità della provincia, ma anche alla viabilità  e all’accoglienza, per fare del presidio ospedaliero rodigino un punto di riferimento sempre più qualificato nell’assistenza e nella cura.

Sono 700 i  nuovi parcheggi già realizzati con una tecnica di ingegneria ambientale  che serviranno il nuovo ospedale gratuitamente, mentre verrà costruita in questi mesi la piazzetta per l’atterraggio dell’elisoccorso che potrà essere usata anche dalla protezione civile e che funzionerà anche durante le ore notturne.

La metamorfosi dell’ospedale di Rovigo , in realtà, è già cominciata da due anni, come spiega il dottor Adriano Marcolongo “ Ci siamo preparati con la realizzazione del polo tecnologico e del nuovo Pronto Soccorso, per affiancare  agli stessi  i numerosi interventi che,  nei prossimi mesi, ci permetteranno di  rendere modernissimo il nostro ospedale: verranno realizzate le nuove sale operatorie, gli spazi per la terapia intensiva, per le urgenze cardiologiche, con una nuova entrata ospedaliera ricca di  spazi dedicati all’accoglienza degli utenti”.

Novità anche per le prenotazioni: nell’ospedale di Rovigo rimarranno solo gli sportelli per quei pazienti che desiderano prenotare visite e prestazioni di persona, mentre il centro unico di prenotazione provinciale sarà realizzato e spostato in un braccio della  cittadella socio – sanitaria, con un intervento di 320 mila euro. Il nuovo ospedale di Rovigo sarà organizzato razionalmente, secondo un progetto innovativo approvato sia dal Ministero della Salute che dalla Regione: “abbiamo reso tutto più accessibile, più semplice e diretto da raggiungere, logico che in questi mesi i cantieri aperti causeranno disagi a dipendenti e operatori – dice il direttore sanitario dottor Enzo Rizzato- ma cercheremo di limitarlo, al termine di questo robusto intervento avremmo servizi  ottimamente organizzati, dove tecnologia e professionalità si completeranno per offrire al cittadino il miglior servizio”.

Focus

Elenco completo

La tua ULSS cambia nome!

Dal 1 gennaio 2017,
in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, le due aziende Ulss 18 di Rovigo e 19 di Adria si uniscono nella nuova Azienda Ulss 5 Polesana
il sito web a cui fare riferimento è
www.aulss5.veneto.it