Centro per la lotta contro l’Ipertensione Arteriosa

Attività scientifiche

Attività scientifiche svolte nella struttura.

Orari

Il mercoledì e il venerdì dalle ore 10.45 alle ore 13.30
Attività di libera professione il martedì dalle ore 16.00 alle ore 18.00

Descrizione, Mission e Obiettivi

L'ipertensione arteriosa non è una malattia di per sé, ma aumenta notevolmente il rischio di essere colpiti da ictus cerebrale, infarto del miocardio, scompenso cardiaco, insufficienza renale ed altre malattie vascolari. Fortunatamente un corretto trattamento con i farmaci attualmente disponibili permette di eliminare quasi completamente questo rischio "aggiuntivo".
Partendo da queste premesse e sulla base della competenza acquisita è attivo da tempo, presso la struttura operativa di Medicina Interna, il Centro per la lotta contro l’Ipertensione Arteriosa, realizzato per fornire ai pazienti ipertesi un riferimento assistenziale ambulatoriale e di ricovero di secondo livello. La struttura organizzativa e il know-how dei medici della struttura di Medicina Interna che si occupano dello specifico settore dell’Ipertensione Arteriosa consentono un adeguato approfondimento diagnostico e, quindi, un’idonea terapia, nei casi di ipertensione di più difficile gestione, vuoi perché resistenti alla terapia abituale, vuoi perché sospetti di essere causati da una delle diverse forma di ipertensione secondaria (che sono le più rare, ma spesso anche le più gravi e quelle per le quali sono necessari interventi diversi dagli usuali sia in fase di diagnosi che, di terapia). Presso il Centro per la lotta contro l’Ipertensione Arteriosa viene garantito un adeguato screening per tutte le forme secondarie di ipertensione, sono trattate le forme di ipertensione arteriosa resistenti ai comuni trattamenti farmacologici e viene, inoltre, indagata approfonditamente la presenza di eventuali danni già prodottisi a livello del cuore e degli altri organi bersaglio dell’ipertensione stessa, come il rene, il cervello, la retina e le arterie periferiche.
Il Centro è, infatti, dotato di apparecchiature che permettono di eseguire Indagini Strumentali non invasive quali il Monitoraggio ambulatoriale della PA delle 24 ore (Takeda TM-2430), l’Ecografia vascolare arteriosa con color-Doppler (vasi epiaortici, arterie degli arti superiori ed inferiori, aorta addominale, arteria temporale), l’Ecografia color-Doppler dei vasi venosi (collo, arti superiori, arti inferiori, vena cava) e, ovviamente, l’Elettrocardiogramma; nei prossimi mesi potrebbe essere attivato anche il servizio di ecocardiografia per la valutazione del danno d’organo cardiaco secondario all’ipertensione arteriosa..
Grazie alla collaborazione con il Laboratorio Analisi ed allo stretto legame esistente con l’Ambulatorio Endocrinologico, sempre afferente alla S.O.C. di Medicina Interna, è possibile effettuare indagini bio-umorali specifiche e svariati test provocativi mirati alla diagnosi di alcune forme di ipertensione arteriosa secondaria.
Grazie alla collaborazione con la SOS di Medicina Nucleare è possibile effettuare indagini come la scintigrafia renale potenziata con captopril (per lo screening dell’ipertensione nefrovascolare) e vari tipi di scintigrafia surrenalica per lo studio delle patologie della zona corticale o della zona midollare del surrene. Inoltre è possibile, attraverso un approccio globale alla valutazione dei vari fattori di rischio cardiovascolare, identificare i soggetti più esposti ad eventi cardio e cerebrovascolari gravi, nei quali pertanto si rendono necessari un più stretto controllo di tali fattori di rischio (diabete, dislipidemie, fumo, sovrappeso ecc.) ed un più intenso monitoraggio dell'efficacia della terapia farmacologica.

Modalità di accesso

Ambulatori Divisionali (piano terra)

Prestazioni erogate


Responsabile del contenuto:

Ultimo aggiornamento: 16/07/2015

La tua ULSS cambia nome!

Dal 1 gennaio 2017,
in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, le due aziende Ulss 18 di Rovigo e 19 di Adria si uniscono nella nuova Azienda Ulss 5 Polesana
il sito web a cui fare riferimento è
www.aulss5.veneto.it