10 Luglio 2013
Categoria: Focus

Radioterapia oncologica: una struttura d’eccellenza

Tumori: a Rovigo vengono trattati in maniera millimetrica dal nuovo acceleratore Elekta

Da alcuni mesi è in funzione il nuovo acceleratore Lineare Elekta a 160 a lamelle che permette un ulteriore precisione e velocità nell’esecuzione dei trattamenti. Quello installato a Rovigo è il primo acceleratore lineare di questo tipo in Italia.
La nuova apparecchiatura, finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo, è in grado di svolgere qualsiasi tipo di trattamento e tecnica fornendo una soluzione unica capace di riunire ed integrare tutte le migliori tecniche di posizionamento sviluppate negli anni per i trattamenti di radioterapia specifici in cui sono richiesti livelli superiori di accuratezza e precisione, senza tralasciare l’importanza del comfort e della sicurezza del paziente. Ogni seduta dura mediamente 12-15 minuti, di cui la maggior parte per preparazione del paziente, dell’apparecchiatura e per controlli; la seduta è indolore e nella maggior parte dei casi durante il periodo della cura il paziente può condurre una vita attiva e normale. Attualmente vengono trattati 20 pazienti al giorno con la nuova apparecchiatura , mentre la struttura di radioterapia nel suo complesso tratta circa 70 pazienti al giorno. In questi mesi e, grazie al nuovo Elekta, lo staff sta aggiungendo casistica più complessa: pazienti affetti da tumori della prostata, del testa collo e celebrali. In tutti i casi viene utilizzata la radioterapia guidata dalle immagini (IGRT), con la quale è possibile identificare in maniera estremamente precisa il bersaglio tumorale con conseguente significativo risparmio dei tessuti e degli organi sani circostanti. Nei prossimi mesi inoltre saremmo in grado di iniziare a sviluppare tecniche radioterapiche ancora più avanzate come la (IMRT) radioterapia a intensità modulata e la VMAT, cioè un trattamento radioterapico ad archi.elekta radioterapia
Pazienti e famiglie inoltre sono seguiti dal servizio di psiconcologia, che opera all’interno della struttura attraverso colloqui individuali e familiari e consulenza che vengono effettuate durante il ricovero nel 2012 sono state eseguite 1350 prestazioni seguendo 174 pazienti e loro familiari e circa 220 consulenze ospedaliere. Si tratta di un percorso iniziato nel 2002 e che rappresenta una rara eccellenza a beneficio della comunità a una professionalità dedicata. L’Azienda Ulss 18 di Rovigo ospita una struttura di radioterapia oncologica che cura con trattamenti radianti ottimali i pazienti oncologici nell’ambito di linee guida e protocolli di cura e la corretta assistenza sotto il profilo sia clinico sia psicologico, indispensabili per attuare interventi efficaci nella cura e nell’assistenza multidisciplinare dei pazienti oncologici. L’aggiornamento scientifico e lo scambio interdisciplinare contribuiscono in maniera significativa al raggiungimento degli obiettivi e sono a garanzia di una medicina basata sulle evidenze cliniche. Ogni sforzo è posto in essere per adeguare la struttura ai continui progressi tecnologici e scientifici. Offre un approccio completo alla patologia oncologica mediante diagnosi, consulenze e cura a pazienti con problemi clinici oncologici o portatori di patologie benigne per le quali vi sia l’indicazione a terapia radiante. Tutto il personale, nell’ambito del proprio grado di competenza, è disponibile a fornire le informazioni che possono essere necessarie per meglio orientare il paziente rispetto al percorso diagnostico e terapeutico, alle modalità di esecuzione delle procedure assistenziali, ai possibili effetti delle cure, alle abitudini di vita (igieniche, alimentari ecc.) utili da adottare.

 

Focus

Elenco completo

La tua ULSS cambia nome!

Dal 1 gennaio 2017,
in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, le due aziende Ulss 18 di Rovigo e 19 di Adria si uniscono nella nuova Azienda Ulss 5 Polesana
il sito web a cui fare riferimento è
www.aulss5.veneto.it