14 Maggio 2015
Categoria: Focus

Viaggio nell'urgenza/emergenza

Il corso in Cittadella socio sanitaria

La prima ora che intercorre dopo un trauma grave è decisiva per la sorte del paziente. A seconda delle modalità di intervento che i soccorritori applicano sul paziente durante questo breve lasso di tempo, si possono determinare o meno le condizioni ottimali per la sopravvivenza ed il successivo recupero. Non tutti i metodi di intervento sono uguali: molti i corsi che vengono proposti di primo soccorso, rianimazione ed uso del defibrillatore. L’azienda Ulss 18 in collaborazione co nAtls Italia affronta la problematica del trattamento inadeguato del politraumatizzato attraverso i corsi di Advanced trauma life support (ATLS) e Advanced trauma care for nurses (ATCN). La scelta di formare medici e infermieri è motivata dal fatto che il trattamento del paziente politraumatizzato deve essere condiviso da tutti i professionisti che intervengono nell’iter terapeutico, omogeneo in tutte le sue fasi e rispondente a criteri di qualità basata su evidenze. I gruppi di medici ed infermieri saranno coinvolti in lezioni teoriche in seduta plenaria, ma soprattutto in lezioni pratiche di esecuzione diretta con metodi assolutamente innovativi applicati su manichini di ultimissima generazione. Anche questo tipo di eventi formativi segnano un ulteriore passo avanti nella volontà aziendale di poter offrire servizi sempre migliori per la salute dei cittadini.

 

Galleria Immagini

Focus

Elenco completo

La tua ULSS cambia nome!

Dal 1 gennaio 2017,
in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, le due aziende Ulss 18 di Rovigo e 19 di Adria si uniscono nella nuova Azienda Ulss 5 Polesana
il sito web a cui fare riferimento è
www.aulss5.veneto.it