12 Marzo 2009
Categoria: Eventi

Giornata Mondiale del rene

ambulatorio aperti per una prevenzione efficace

Giovedì 12 marzo 2009 si celebrerà la Giornata Mondiale del Rene.
Come ogni anno, la struttura operativa complessa di Nefrologia-Emodialisi dell’ Azienda Ulss 18 di Rovigo organizza, congiuntamente all’Azienda Ulss 19 di Adria diverse iniziative per sensibilizzare su questo tema di salute pubblica e di prevenzione.
Anche quest'anno Le 2 Aziende Sanitarie della provincia di Rovigo celbrano la "GIORNATA MONDIALE DEL RENE" realizzando il progetto "PORTE APERTE" ossia ambulatori aperti al pubblico con controlli accurati e gratuiti della pressione arteriosa, esame urine, valutazioni antropometriche.
Saranno quindi aperti al pubblico giovedì 12 marzo 2009:
Ambulatorio Nefrologico: ore 9 -12; ore 15 -18 (struttura di Nefrologia, direttore Anna Maria Bernardi).
Le prestazioni verranno eseguite gratuitamente e senza necessità di prenotazione a quanti si presenteranno all'Ambulatorio, portando un campione urine.
Verrà anche realizzato il progetto di “prevenzione della malattia renale nelle scuole", con conferenze dedicate agli studenti del liceo tecnologico di Badia a cura del dottor Paolo Scaramuzzo e presso il liceo scientifico di Adria a cura del dottor Fabrizio Stoppa.
Si tratta di un’occasione importante di prevenzione e diagnosi per le patologie che possono colpire i reni, veri filtri del nostro corpo.
Purtroppo, infatti, gran parte delle malattie renali si possono comportare come "killer silenziosi". Recenti statistiche mediche hanno rilevato che 1 cittadino su 10 soffre di malattie renale senza saperlo:nel Veneto si calcola che circa 250.000 persone abbiano alterazioni renali non conosciute per cui si ritiene che nei prossimi anni si andrà incontro ad una "epidemia di insufficienza renale".
Esse operano indisturbate senza sintomi, per anni e quando i loro effetti si rilevano, può essere tardi per correre ai ripari. L'attenzione nei loro confronti è dettata dall’ esigenza di prevenire l'insufficienza renale cronica e di ridurre il rischio cardiovascolare, che aumenta sensibilmente già in presenza di una insufficienza renale lieve.
Come si può scoprire una malattia renale?
I provvedimenti sono poche e semplici. Anzi tutto bisogna eseguire un esame delle urine: infatti, la maggior parte delle malattie renali causa alterazioni urinarie talora importanti con presenza di: sangue per lo più non evidente a occhio ma solo all'esame chimico (emoglobina) e microscopico (microematuria, albumina, isolata o associata ad altre proteine del sangue (proteinuria).
Il reparto di nefrologia che opera su tutto il territorio Provinciale (Ospedali di Rovigo, Trecenta della ULSS 18 di Rovigo e della ULSS 19 di Adria) è in grado, con tutto il suo personale medico e infermieristico di rispondere adeguatamente a tutti i bisogni assistenziali dei pazienti con malattie renali.

Eventi

Elenco completo

La tua ULSS cambia nome!

Dal 1 gennaio 2017,
in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, le due aziende Ulss 18 di Rovigo e 19 di Adria si uniscono nella nuova Azienda Ulss 5 Polesana
il sito web a cui fare riferimento è
www.aulss5.veneto.it